19 marzo - Messaggio a tutti i padri

La paternità “presente” è il più grande investimento che un
uomo possa fare! 



Essere padri presenti significa innanzitutto diventare
seriamente consapevoli di quanto sia importante e insostituibile la propria
figura: sono ancora troppi infatti gli uomini che, svalutandosi, ritengono la
paternità qualcosa di superfluo, utile solo nel portare a casa lo stipendio o a
fornire due mani in più nella vita domestica. La paternità, profondamente
vissuta, è invece il più grande investimento che un uomo possa fare per il bene
della sua famiglia e per garantire ai suoi figli una crescita più serena sotto
tutti i punti di vista. 
 



Naturalmente i padri sono molto diversi tra loro, e la
presenza paterna può assumere varie forme, tutte valide e meritevoli. Vi sono
però alcune ricerche che, avendo monitorato la vita delle famiglie nel corso
del tempo, suggeriscono alcuni stili di paternità particolarmente positivi e
efficaci. Questi suggerimenti dicono che il padre dovrebbe essere presente al
fianco della madre nella famiglia, dovrebbe passare più tempo con i figli,
prendersi cura dei diversi aspetti della loro crescita, educarne il
comportamento, fare da guida per introdurli nel mondo, proteggerli, e essere
per loro un valido modello positivo. Auguri a tutti i padri!
 



 



Tratto dal libro “Padri presenti figli felici. Come essere
padri migliori per crescere figli sereni” di Antonello Vanni (San Paolo Ed.). 

 http://antonello-vanni.it/libri/padri-presenti-figli-felici

CAV CENTRO PER LA VITA SAVIGLIANO utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento